logo design
design
aprile 28, 2016 - Le Caveau

CAVEAU: custodire la luce

Ancora una volta, il designer Marco Pagnoncelli cattura la luce e la inserisce dentro un CAVEAU.

Inaccessibile, perfettamente contenuta e custodita.

Un nuovo concetto di lampada: non più un incasso dalle dimensioni minime, non più uno spazio concavo con la funzione di ospitare il corpo illuminante, ma un prodotto che unisce le prerogative di un faretto con le dimensioni di una lampada a parete. Il tutto con un nuovissimo sistema a scomparsa totale.

Una lampada che esiste ma non c’è, una luce che illumina ma non si vede…

CAVEAU è tutto questo, l’inaspettato della creatività unito all’innovazione tecnologica.

Questo nuovo prodotto di Icone Luce è un brevetto di invenzione industriale: totalmente automatizzata nell’apertura e chiusura, è composta da un elemento rotondo incernierato a filo muro che ricorda le porte blindate dei caveau delle banche.

La lampada è formata da un disco sottile di 6 mm dotato di una circonferenza smussata che ne permette l’aderenza alla parete.

Da chiusa si confonde completamente con la parete, senza sporgenze o bordi che la identifichino.

Durante l’apertura, il disco si posiziona con angolazione scelta in base alle esigenze di luminosità.

L’apertura totale si ottiene con il posizionamento dell’elemento mobile perpendicolarmente alla parete e parallelamente al pavimento.

Attraverso una pulsantiera, oltre all’angolazione, si può regolare anche l’intensità luminosa.

CAVEAU monta un circuito led, parte integrante del disco automatizzato,a 24 volt.

La centralina elettronica di comando, compatibile con i più conosciuti sistemi di domotica e l’alimentatore, sono incorporati nella porzione incassata.

Di minimo ingombro, questa lampada è di semplici inserimento e rimozione, senza la necessita di lavori murari.