logo design
design
maggio 13, 2016

Nasce il brevetto per esportare 408 designer italiani in tutto il mondo

IDstile individua le migliori professionalità in tutta Italia, da Bolzano a Taormina, grazie a un database di talenti completamente informatizzato e a costi ridotti. Oltre 200 i progetti realizzati, dagli hotel Metro Goldwin Mayer all’alta velocità in Cina e il phon che può cadere nell’acqua

Un brevetto per poter scegliere il gruppo di lavoro migliore tra 408 professionisti in tutta Italia e realizzare progetti di industrial #design dalle auto ai treni, passando per la nautica e l’arredamento. Così si presenta #idstile, azienda che dal 2012 ha già all’attivo oltre 200 progetti in tutto il mondo e che ha ideato un modello per individuare la squadra di lavoro, formata da designer, progettisti, ingegneri e grafici, al prezzo più basso.
La scelta avviene sempre tra professionisti di altissimo livello, ad esempio Loris Dall'Ava, capo della progettazione meccanica #idstile, è stato capo progetto interni della Maserati 4 Porte e CEO Winprogect, mente il capo #design Raffaele Guzzi ha lavorato per Lamborghini e per Gruppo Ferretti.
“Questa modalità permette di avere maggiori risorse professionali che, grazie al fatto di poter scegliere in tutta Italia, hanno costi ridotti pur mantenendo prestazioni di altissimo livello – spiega Matteo Cibelli, CEO di #idstile – siamo l’unica azienda di #design in Italia che sviluppa il prodotto in funzione del costo di produzione: a differenza di molte altre realtà, noi partiamo dal target price e realizziamo di conseguenza un progetto allineato già verificando presso fornitori e produttori la possibilità di realizzazione nelle migliori condizioni”.
Con questo processo di selezione brevettato #idstile ha dato il via a progetti di grande portata come ad esempio il Viper, il primo treno ad alta velocità per la Cina completamente progettato e prototipato in Italia, oppure il sistema di sonorizzazione per gli hotel Casinò di Macau. Tecnologie meno visibili ma non meno innovative sono quelle usate per costruire i prodotti Figaro e Ottone, in grado di trasformare in cassa acustica qualsiasi superficie come i muri o l’acqua, già acquistate dai colossi dell’hotellerie di mezzo mondo come gli hotel Metro Goldwin Mayer, o ancora il primo asciugacapelli a tenuta stagna che continua a funzionare anche se immerso nelle vasca da bagno.
IDstile nasce da una intuizione di Matteo Cibelli, imprenditore con una lunga carriera in Giugiaro #design in Giappone e capo progetto R&D in importanti realtà come Fincantieri e FieraMilano. Tornato in Italia decide di fondare la Drawpon lab, il primo marketplace italiano di #design e progettazione meccanica. Nel frattempo diventa responsabile Ricerca e Sviluppo della Esarc Ih Tech, per la quale ha disegnato e sviluppato i sistemi di sonorizzazione invisibile Figaro e Ottone. Nel 2012, spinto da desiderio di promuovere l’industrial #design in un mercato di alta gamma fonda #idstile, che, uscita dalla fase di start up, registra oggi una continua crescita del fatturato con un aumento medio stabile dell’80% di anno in anno.

News correlate

giugno 22, 2016

Filtro avanzato