logo design
design
aprile 04, 2017 - Mini

Installazione MINI LIVING - Breathe. MINI propone un concetto di living consapevole delle risorse e all’interno di uno spazio contenuto

Nelle città d’oggi è sempre più difficile trovare luoghi piacevoli dove vivere. E quando si trovano degli spazi diventa di fondamentale importanza un utilizzo responsabile delle risorse. #mini, insieme agli architetti newyorkesi SO-IL presenta una soluzione visionaria per rispondere in modo creativo alle sfide future.

L’installazione MINI LIVING - Breathe è un’interpretazione lungimirante di un modo di vivere cosciente e consapevole delle risorse, all’interno di uno spazio fisico contenuto. 

“MINI LIVING – Breathe mette in discussione i concetti degli spazi vitali convenzionali e introduce un approccio creativo in risposta alle sfide e ai problemi del futuro nelle aree urbane. - spiega Esther Bahne, Head of Brand Strategy and Business Innovation #mini -L’installazione dimostra cosa accade quando consideriamo le case non solo come uno spazio in cui vivere, bensì come una parte attiva del nostro contesto ambientale; un’architettura che influenza positivamente l’ambiente circostante e la gente abita al suo interno”.

MINI LIVING – Breathe: un modo di vivere reinventato
Coerentemente ai principi tipici di #mini come “l’uso creativo dello spazio” e “lo spazio fisico contenuto”, l’installazione propone una casa in grado di ospitare fino a tre persone all’interno di uno spazio urbano di 50 m2 mai utilizzato prima. La struttura base di #miniliving – Breathe è costituita da un telaio modulare in metallo, mentre un rivestimento esterno flessibile e trasparente funge da confine tra gli spazi interni e l’esterno. 

Sei stanze e un giardino pensile compongono gli ambienti in cui poter vivere realizzando le proprie aspirazioni personali.

Al piano terra si trova un’area cucina: spazio dedicato alla socialità, dove incontrarsi ed essere in contatto con l’ambiente circostante. Questa zona è ideale per accogliere gli ospiti, passare del tempo con altre persone e stare insieme. I piani superiori sono, invece, divisi in diverse zone su tre livelli e offrono spazi accoglienti per riposare o per lavorare. Le stanze da letto, una costruzione intelligente per raccogliere l’acqua piovana e un giardino pensile completano la parte superiore dell’installazione. Le singole stanze sono separate da pareti in tessuto traslucido, tessuto che permette alle persone nella stanza accanto di intravvedere le sagome e i movimenti dei vicini, creando una sensazione di comunicazione e continuità tra gli spazi, senza però dover rinunciare alle proprie necessità di riservatezza all’occorrenza.

MINI LIVING - Breathe: la casa come un ecosistema attivo
L’installazione è molto più di uno spazio piacevole in cui vivere: “L’approccio che abbiamo usato nella realizzazione di #miniliving - Breathe va ben oltre ad un semplice concetto abitativo - commenta Oke Hauser, Creative Lead di #miniliving – Per noi questa installazione è concepita come un ecosistema attivo, capace di dare un valido contributo all’ambiente e alle persone che ci vivono, espresso qui attraverso un utilizzo intelligente delle risorse essenziali come l’aria, l’acqua e la luce”.

L’installazione #miniliving - Breathe valorizza il microclima delle aree urbane. Il suo rivestimento esterno trasparente ha una speciale finitura che filtra e neutralizza l’aria. Inoltre, il giardino pensile utilizza piante rigogliose che producono ossigeno per migliorare ulteriormente la qualità dell’aria e il microclima urbano.

Anche il rivestimento esterno è traslucido e inonda lo spazio di luce naturale in modo da assicurare un ambiente interno luminoso e piacevole. Inoltre, sul tetto una costruzione intelligente raccoglie l’acqua piovana per permetterne il riutilizzo anche, per esempio, da un rubinetto. La struttura è mobile e flessibile: è progettata per essere smontata e installata ovunque. Il tessuto è intercambiabile e può essere sostituito in modo da adattarsi ai diversi micro-climi.

“MINI LIVING - Breathe permette di vivere in diretto contatto con l’ambiente circostante e rende la vita un’esperienza attiva. L’installazione incoraggia inoltre i visitatori a riflettere con la nostra tendenza a considerare scontate le risorse”, aggiunge Illias Papageorgiou, responsabile di SO-IL.

MINI LIVING - Breathe: #salonedelmobile 2017
I visitatori del #salonedelmobile in Via Tortona 32 a Milano (Italia) possono sperimentare #miniliving - Breathe dal 4 al 9 aprile 2017. Il programma a margine dell’installazione è stato sviluppato dalla piattaforma di #design e ricerca A/D/O. Presso la sua sede a Greenpoint, Brooklyn, A/D/O offre a designer, architetti, creativi e start-up uno spazio di 2.000 metri quadri per concepire prodotti innovativi, nell’ambito di un programma ambizioso, che risponde alle più importanti questioni sociali che è necessario affrontare.

MINI LIVING
MINI LIVING è un’iniziativa lanciata nel 2016 come piattaforma creativa di #mini per lo sviluppo di soluzioni architettoniche dedicate agli ambienti urbani del futuro. Lo scorso anno, #miniliving ha presentato concetti visionari relativi agli spazi urbani dedicati alla condivisione della vita quotidiana, del tempo libero attraverso le installazioni MINI LIVING - Do Disturb (al #salonedelmobile di Milano) e MINI LIVING - Forests (al London #design Festival). MINI LIVING - Breathe rappresenta la terza installazione realizzata all’interno del progetto.


News correlate

maggio 03, 2017
aprile 28, 2017
aprile 27, 2017

Ti potrebbe interessare anche

aprile 27, 2017
aprile 27, 2017
aprile 21, 2017