logo design
design
aprile 04, 2017 - Mini

MINI LIVING – Breathe: Salone del Mobile 2017

MINI presenta, in collaborazione con gli architetti newyorkesi di SO-IL, l’installazione MINI LIVING – Breathe: un’interpretazione concettuale e lungimirante di un modo di vivere cosciente e consapevole delle risorse, all’interno di uno spazio fisico contenuto. L’installazione mette in discussione lo stile di vita convenzionale e dimostra come l’architettura possa rispondere in modo creativo alle sfide future, come per esempio gli spazi sempre più contenuti e le risorse limitate nelle aree urbane.

In linea con i principi di #mini relativi l’uso creativo dello spazio, l’installazione crea un’area living che ospita fino a tre persone in 50 m2 su tre livelli, i quali offrono ambienti accoglienti e utili sia per rilassarsi sia per lavorare. Il rivestimento esterno, flessibile e trasparente, filtra e neutralizza l’aria, inondando di luce naturale gli interni, mentre il giardino pensile contribuisce a migliorare l’aria e il microclima urbano.

I visitatori del #salonedelmobile avranno la possibilità di visitare l’installazione #miniliving - Breathe dal 4 al 9 aprile 2017, in Via Tortona 32 (Torneria Tortona) a Milano.
Il programma a margine dell’installazione è stato sviluppato dalla piattaforma di #design e ricerca A/D/O, fondata da #mini con l’intento di esplorare nuovi orizzonti nell’ambito del #design e di favorire il lavoro creativo d’avanguardia.

Presso la propria sede a Greenpoint, Brooklyn, A/D/O offre a designer, architetti, creativi e start-up uno spazio di 2.000 metri quadri per concepire idee innovative. All’interno di questo vasto spazio è presente anche un shop dedicato a oggetti, riviste e cataloghi di #design e arte, che in occasione del #salonedelmobile, si trasferisce a Milano direttamente da New York.

L’intero progetto è per #mini sia un contributo alla comunità del #design sia un modo per innovare e sperimentare, proponendo soluzioni realmente utili per la vita urbana quotidiana. Compatibilmente con il tema dell’utilizzo consapevole delle risorse essenziali per la vita, cioè l’aria, l’acqua e la luce, l’intero spazio espositivo offre la possibilità ai visitatori di immergersi in un percorso che permette di ricongiungersi con gli elementi vitali essenziali attraverso interessanti installazioni.

L’installazione dello studio creativo Zaven “Join the Elements” prende ispirazione da #miniliving - Breathe, e consiste in una serie di riflessi e sculture che fluttuano e che si riflettono in uno specchio d’acqua. Enrica Cavarzan e Marco Zavagno, fondatori di Zaven, vedono l’installazione come un promemoria di come le azioni individuali, se fatte in collaborazione con gli altri, possono trasformarsi in qualcosa di più grande e più bello. L’installazione invita pertanto i visitatori a interagire con lo spazio e tra di loro, diventando parte di un’orchestra che suona una sinfonia collettiva.

Un’altra installazione presente nello spazio della Torneria è “The Ideal Factory” di Assemble, un collettivo che spazia in modo trasversale dall’arte, all’architettura, al #design. L’installazione esplora le infinite possibilità creative utilizzando un materiale abbondante e malleabile come l’argilla. Grazie ad una macchina che permette di lavorare l’argilla, il team di Assemble crea una serie unica di oggetti fatti a mano. L’installazione prende spunto da “Factory as it Might Be”, una sorta di fabbrica modello, attualmente in mostra nel cortile esterno di A/D/O a Brooklyn, commissionata dalla #design Academy di A/D/O.

Infine, “The Art of Good Food” è l’installazione pensata e realizzata da Laila Gohar e Pepi de Boissieu. Laila Gohar è una food designer di New York, che usa il cibo per evocare emozioni e raccontare storie. Pepi de Boissieu gestisce uno studio creativo a Barcellona, nel quale il focus principale è il cibo. Insieme hanno creato un “conscious cafè”, che ha l’obiettivo di ricollegare le persone agli elementi essenziali della vita: la Terra, il Sole, l’Ossigeno e l’Acqua. Questo spazio è dedicato alle quattro risorse vitali e a come gli esseri umani sono in grado di trasformarle in energia. Ogni parte dell’installazione studia i differenti modi in cui possiamo sperimentarle attraverso i cinque sensi.

MINI LIVING
MINI LIVING è un’iniziativa lanciata nel 2016 come piattaforma creativa allo scopo di sviluppare soluzioni architettoniche dedicate agli spazi urbani del futuro. Lo scorso anno, #miniliving ha presentato dei concetti visionari per la vita, il lifestyle e il lavoro nelle aree urbane grazie alle installazioni MINI LIVING - Do Disturb (al #salonedelmobile di Milano) e MINI LIVING - Forests (al London #design Festival).
MINI LIVING - Breathe rappresenta la terza installazione creata all’interno dell’iniziativa.

Ti potrebbe interessare anche

aprile 28, 2017
aprile 27, 2017
aprile 27, 2017

Filtro avanzato