logo design
design
aprile 24, 2015 - BMW

BMW alla Milano Design Week 2015

Per il Salone del Mobile di quest’anno il noto designer Alfredo Häberli ha elaborato, insieme al team del Design BMW diretto da Karim Habib e Martina Starke e sotto la supervisione generale di Adrian van Hooydonk, una particolare installazione che sarà visibile a Milano durante il prestigioso evento di design. Partendo dal leitmotiv del Design BMW “Precision and Poetry”, il concept dell’opera affronta i valori della mobilità del futuro. A tale scopo il designer zurighese intraprende un viaggio immaginario che inizia con ricordi dell’infanzia, schizzi e studi formali. Si conclude con un modello di grandi dimensioni che conduce ad un impianto spaziale che permette ai pensieri personali sulla mobilità del futuro di essere vissuti nel presente. 

Prospettiva personale. Nuovi angoli visuali 

La visualizzazione di scenari di movimento avveniristici ideata da Alfredo Häberli ha richiesto sei mesi di lavoro. L’installazione documenta l’intenso approccio personale di Häberli a questo tema, sviluppato in base a numerosi documenti di ricerca, fonti d’ispirazione, disegni e sculture. In merito all’installazione Karim Habib, responsabile del Design BMW, afferma: “Qui, all'interno di una dimensione spaziale, diventa chiaro che l’esplorazione analitica di ciò di cui vorremmo essere circondati in futuro ruota attorno a molto di più che trovare una forma adeguata”. 

Al centro dell’esposizione è un modello ligneo a costolature, lungo dieci metri e alto più di quattro metri, che trasponde il tema in una forma avanguardistica di precisione e dimensioni impressionanti. “Alfredo Häberli ha studiato un mondo associativo che conferisce un significato nuovo alla mobilità premium”, commenta Karim Habib. 

“Precision and Poetry” come leitmotiv. Dna BMW come riferimento 

Rispetto alla concezione estetica dell’installazione è il leitmotiv del Design BMW «Precision and Poetry» a definire il quadro tematico. Häberli cita il Dna del Design BMW, rendendolo però visibile in forme libere su un piano associativo. “Tramite la scultura astratta di un veicolo che proietta nel futuro il lussuoso veleggiare di una berlina, la mia visione diviene tridimensionale”: così Alfredo Häberli descrive il suo processo di creazione grafica, che si evidenzia anche nel modello ad ampie superfici presentato a Milano. Häberli utilizza i mezzi grafici del design automobilistico e li unisce con la sua visione tecnico-filosofica, dando origine a forme e geometrie nuove. 

Mobilità e lusso. Movimento e comunicazione 

“Silenzio, spazio e tempo sono per me gli elementi del lusso che domineranno nel futuro”, spiega Alfredo Häberli ridefinendo con il suo lavoro la percezione del lusso, molto al di là della realtà materiale. Sullo sfondo di un sistema di comando altamente automatizzato il designer dissolve l’architettura convenzionale dell’automobile trasformando lo spazio in un Social Hub: un luogo astratto al centro del quale stanno l’incontro e la comunicazione e con il quale lo spostamento dal punto A al punto B assume una qualità nuova. Sinonimo di questo modo nuovo e libero di viaggiare sono numerose sedute «Take a Line for a Walk» progettate da Alfredo Häberli e rivestite in materiali pregiati ripresi dal design automobilistico. 

Collaborazione e scambio. Dialogo e nuove forme espressive 

L’intenso dialogo tematico tra il team del Design BMW e Alfredo Häberli, come pure l’attiva collaborazione con il laboratorio di progettazione e le officine di produzione dei modelli BMW, sono stati fin dall’inizio al centro del progetto. “Per me è sempre un piacere filosofare con Alfredo sul design e la mobilità, vedendo ora queste riflessioni anche sotto forma di installazione”, afferma Adrian van Hooydonk, Senior Vice President BMW Group Design. Il progetto va inteso soprattutto come ricerca dialogica di nuove forme espressive per l’incontro e il movimento. Suddivisa in quattro unità tematiche – da “Spheres” a “Dwell”, a “Couch” e a “Vessel” − l’installazione invita con i suoi differenti formati e i suoi volumi dimensionali ad ampia superficie a un viaggio personalizzato nel futuro della mobilità. Un booklet esauriente che accompagna l’opera offre scorci dettagliati sui processi della concezione grafica creativa di «Spheres. Perspectives in Precision & Poetry for BMW designed by Alfredo Häberli”.. 

L’installazione “Spheres. Perspectives in Precision & Poetry for BMW designed by Alfredo Häberli” è visibile a Milano, in occasione del Salone del Mobile, dal 14 al 19 aprile 2015: Area Sciesa Tre, Via Amatore Sciesa, 3, 20135 Milano. 

News correlate

aprile 28, 2017
aprile 27, 2017
aprile 27, 2017