logo design
design
dicembre 06, 2018 - Dilmos Milano

Dilmos Milano presenta GHIDINI1961

Da novembre Dilmos Milanoè un nuovo punto di riferimento per GHIDINI1961, brand sinonimo di arredi e complementi in ottone, firmati dai più grandi nomi o da giovani talenti nel panorama del #design internazionale. La selezione Dilmos si arricchisce di oggetti e mobili contemporanei con i prodotti dell’azienda bresciana nati dal confronto con l’Art Director Stefano Giovannoni.

Dilmos Milano e GHIDINI1961, due realtà consolidate, accumunate dalla stessa passione per la ricerca e la sperimentazione da sempre precursori di tendenze e fonte di ispirazione per un pubblico cosmopolita. Una presenza significativa per GHIDINI1961 che qui porta i suoi pezzi straordinari di Andrea Branzi, Fernando e Humberto Campana, Alessandro Mendini, #richardhutten e #studiojob. Designer che da Dilmos hanno trovato massima espressione, prima ancora come artisti: ciascuno con la propria identità ha presentato sculture e opere d’arte che vanno oltre la mera funzionalità.  Librerie, lampade, vasi, specchi, coffee table semplicemente e magistralmente belli, trovano armoniosa collocazione grazie all’abile conduzione di Lella Valtorta, l’anima fondatrice di #dilmosmilano.

Il tratto riconoscibile di ogni prodotto GHIDINI1961 trae origine dalla scelta produttiva, caratterizzata da una meticolosa cura del dettaglio, il cui processo viene sviluppato internamente all’azienda. Dall’idea al prodotto finito, attraverso le varie fasi di lavorazione, dalla pressofusione, alla cera persa o alla fusione in terra, dalle lavorazioni meccaniche, alla foratura, satinatura e smerigliatura, sino all’isola di lucidatura. L’abilità artigianale si fonde con la forza dell’industria portando il singolo pezzo ad essere un oggetto perfetto.

Ricordiamo che Dilmos nasce nel 1980, come spazio espositivo di mobili di #design. La scelta dei pezzi si orienta verso gli oggetti più emblematici del #design moderno affiancati a mobili prodotti da aziende che esprimono la contemporaneità degli anni '80.
A quest'attività si affianca quella di spazio in cui si organizzano alcune mostre, questo porterà Dilmos ad interagire sempre più direttamente col mondo del #design, scegliendo di prima persona gli autori con cui collaborare ed i loro lavori.
Questo impegno nasce dalla crescente constatazione del valore e del significato della poetica dell'oggetto. Un interessamento profondo che porterà Dilmos ad occuparsi essenzialmente di lavori la cui peculiarità è caratterizzata dalla forte carica comunicativa e narrativa.