logo design
design
febbraio 06, 2019 - Insin Kerator

Insinkerator celebra 80 anni di innovazione

La multinazionale americana che ha inventato il rivoluzionario dissipatore alimentare domestico protagonista di importanti cambiamenti nelle abitudini delle persone.

Happy Birthday InSinkErator! La multinazionale americana famosa in tutto il mondo per aver inventato il dissipatore alimentare domestico (o tritarifiuti, come viene anche comunemente chiamato), compie 80 anni!

Un anniversario all’insegna del successo per un marchio, parte del Gruppo Emerson, che in questi decenni ha contribuito a rivoluzionare le abitudini delle persone semplificando la vita in #cucina e contribuendo alla salvaguardia del pianeta. Ma andiamo per ordine.

Tutto ebbe inizio con una grande idea. Era il 1927 quando un architetto di Racine, nel Wisconsin, #johnhammes, trafficando con un piccolo motore, delle lastre di metallo e un trituratore improvvisato nell’officina del suo scantinato, lavorò all’idea di sminuzzare gli avanzi organici in modo da eliminarli con l’acqua di scarico del lavandino. Poco più di dieci anni dopo nasceva #insinkerator, un gioco tra le parole incinerator, inceneritore, e sink, lavandino. Il successo fu talmente rilevante che il Gruppo Emerson Electric non si fece scappare l’occasione e acquisì il brand. Da li in poi fu un’escalation di successi che hanno portato il brand ad essere leader mondiale nella produzione di dissipatori alimentari grazie ad una presenza in oltre 80 paesi del mondo, tra i quali l’Italia, dove, negli ultimi anni anni, ha registrato una crescita costante a due cifre.

In occasione delle celebrazioni di questo importante anniversario, InSinkErator presenta un’interessante collezione di infografiche ed immagini che illustrano come si è evoluto il dissipatore alimentare in questi anni ed i suoi numerosi pregi dando consigli utili per evitare gli sprechi in #cucina e conservare meglio gli alimenti.

I punti di forza
Nel concreto, l’utilizzo del dissipatore permette di mantenere l’igiene in #cucina smaltendo facilmente ogni tipo di residuo organico, vegetale e non, a km 0, cioè esattamente dove viene prodotto. Utilizzare il dissipatore non solo è una pratica permessa dalla legislazione italiana, ma riduce la massa di rifiuti nelle nostre discariche già sovraccariche, evitando la formazione di gas metano e la sua dispersione nell’atmosfera, altamente dannosa per l’ambiente. In alcuni Paesi la biomassa prodotta con i dissipatori viene usata per concimare il terreno oppure per produrre energia, utilizzata poi per il funzionamento delle città (luce, mezzi pubblici...). 

In Inghilterra, AMDEA (Association of Manufacturers of Domestic Electrical Appliance) - l’equivalente del nostro CECED- ha stillatouna tabella dove viene evidenziato il risparmio energetico che si avrebbe con una maggiore diffusione di resti organici triturati grazie ad una maggior diffusione di dissipatori sul mercato nazionale. I dati non lasciano spazio a dubbi e sono disponibili al link http://www.food-waste-disposer.org.uk/calculator .

Dissipatore ma non solo. #insinkerator è anche all’avanguardia nel settore dei miscelatori d’acqua soddisfacendo contemporaneamente la crescente domanda di acqua potabile filtrata domestica. Infatti, e all’istante, eroga acqua fredda e calda filtrata alla quale si aggiunge l’acqua sempre filtrata a una temperatura prossima a quella di ebollizione che permette un gran risparmio di tempo e di risorse. Inoltre, l’ultimo modello,Il 4N1 Touch, oltre a funzionare come un normale erogatore, è in grado di emettere un flusso d’acqua filtrata fredda da 30 secondi con il solo tocco di un tasto comodamente posizionatoin basso, Un prodotto ecosostenibilenon solo perché evita sprechi, ma anche perché implica un minor utilizzo di bottiglie di plastica, costante causa d’inquinamento.

80 anni ma ci sentiamo giovani. - affermaAshley Munden, Managing Director Europa e Russia di InSinkErator®Abbiamo visto il mondo cambiare, mutare le abitudini delle persone ma il nostro obiettivo è rimasto lo stesso. Realizzare prodotti che semplifichino la vita delle persone proteggendo l’ambiente ed evitando inutili sprechi. In questo contesto, l’Italia è per noi uno dei Paesi di riferimento in Europa e siamo orgogliosi di essere presenti in questo mercato da oltre 15 anni con ottimi risultati”.

Sostenibilità, #tecnologia ed efficienza, il futuro del marchio di Racineappare sempre più in crescita con l’Italia tra i protagonisti.