logo design
design
marzo 15, 2019 - Carl Hansen

Børge Mogensen - Carl Hansen & Son

Børge Mogensen (1914-1972) 
Børge Mogensen era noto come "il designer delle persone", non solo per il suo carattere socievole, ma anche perché durante tutta la sua carriera ha insistito sulla progettazione di arredi di qualità che fossero alla portata di tutti. L'approccio di Mogensen al processo creativo era volto a produrre elementi che mettessero gli esseri umani al centro e che durassero per generazioni. Con questo punto di partenza Mogensen è diventato uno dei designer più influenti del dopoguerra e una figura di spicco tra i designer del modernismo danese. L'ambizione di progettare arredi in legno semplici e funzionali per spazi sia pubblici sia privati era, e continua ad essere, in linea con la visione danese del #design e con il concetto di #design democratico.

I progetti di Mogensen presentano un'estetica discreta, con una particolare attenzione alla costruzione robusta e ai materiali di massima qualità. Durante l’intera carriera ha sempre utilizzato legno massello – in particolare rovere, pino e faggio – oltre alla pelle. Mogensen ha creato, con questi materiali, una serie di elementi di arredo semplici e funzionali il cui scopo, dal suo punto di vista, era quello di invitare le persone ad esprimersi liberamente. Molti riconosceranno il suo Hunting Table e il Deck Chair Set. Sempre motivato nel suo lavoro, Mogensen ha evitato gli ornamenti superflui e gli esperimenti azzardati. Si è battuto piuttosto per la chiarezza visiva e spesso ha utilizzato i quadrati del blocco di carta millimetrata A4 come punto di partenza dei suoi progetti.

Mogensen ha appreso l'approccio chiaro e rigoroso al #design di mobili da Kaare Klint, uno dei progettisti più influenti del suo tempo. Come allievo di Klint alla Royal Danish Academy of Fine Arts, Mogensen si è ispirato al suo approccio minimalista e alla sua propensione a basare i suoi progetti sulle proporzioni umane. Sia Klint sia Mogensen ritenevano che un elemento di arredo ben riuscito dovesse emanare calma visiva e funzionalismo puro. Tuttavia, a differenza di Klint, Mogensen si è concentrato sullo sviluppo di arredi per interni informali e adattati alle moderne strutture di produzione.

Mogensen ha completato la formazione come ebanista nel 1934. Fin dall'inizio ha basato i suoi progetti sull’utilizzo del legno e ha conservato la sua predilezione per questo materiale naturale durante tutta la sua carriera. In seguito ha studiato #design del mobile alla School of Arts and Crafts di Copenaghen (1936-1938) e alla Royal Danish Academy of Fine Arts (1938-1942). Nello stesso periodo ha lavorato negli studi di #design di Kaare Klint e Mogens Koch, finché nel 1942 è stato assunto come capo progettista dalla cooperativa danese di arredi FDB. Qui Mogensen è diventato pioniere del concetto di #design democratico, definendo un nuovo programma per il #design di interni moderno, finché nel 1950 ha aperto il proprio studio di #design. L'idea era quella di sviluppare elementi di arredo moderni e utili, realizzabili in zona utilizzando il legno dei boschi scandinavi.

Pur avendo sviluppato un’espressione propria, il cui punto focale è la semplicità visiva, Mogensen si è ispirato anche ad altri stili e culture tra cui il modernismo internazionale, l’arte etnica, la scultura giapponese e opere storiche come gli arredi Shaker. Nel corso della sua vita relativamente breve, Mogensen si è affermato come designer di arredi distintivi con uno stile molto personale. Durante i suoi 35 anni di carriera è stato estremamente produttivo e ha progettato una vasta gamma di arredi e tessuti per l’arredamento, molti dei quali sono oggi considerati dei classici.

Mogensen ha trovato anche il tempo per insegnare #design del mobile alla Royal Danish Academy of Fine Arts dal 1945 al 1947. Ha partecipato per diversi anni alla Copenhagen Cabinetmakers’ Guild Furniture Exhibition, con cadenza annuale, e alle esposizioni organizzate dalla National Association of Danish Crafts in Danimarca e all’estero. Nel 1948 Mogensen ha preso parte al concorso internazionale di #design di mobili a basso costo del Museum of Modern Art di New York insieme all’amico Hans J. Wegner e nel 1961 ha realizzato una mostra personale a Londra.

Nel 1950 Mogensen ha ricevuto la Eckersberg Medal e nel 1971 ha vinto il Danish Furniture Prize. Nel 1972, poco prima della sua morte, ha ottenuto la C. F. Hansen Medal e gli è stato conferito il titolo di Honorary Royal Designer for Industry presso la Royal Society of Arts di Londra.

Carl Hansen & Son - www.carlhansen.com
 
Showroom Carl Hansen & Son - Foro Buonaparte 18A
Il flaghsip store Carl Hansen & Son presenta una serie di pezzi iconici progettati da Kaare Klint, Ole Wanscher, Arne Jacobsen, Poul Kjaerholm e le novità di quest’anno create da visionari come Hans J. Wegner, Borge Mogenses, Frits Henningsen e EOOS.