logo design
design
maggio 10, 2019 - Alcantara

ALCANTARA e l'ARTE

OTTO CREAZIONI IN ALCANTARA® TRA LE OPERE PROTAGONISTE DELLA MOSTRA 

ALBERTO BIASI La materia della visione 1959-2019

CONFERMANO IL MATERIALE COME STRAORDINARIO MEDIUM ARTISTICO

In occasione dell'inaugurazione della mostra ALBERTO BIASI. La Materia della Visione 1959 - 2019 a cura di Marco Meneguzzo, avvenuta lo scorso martedì 7 maggio, Il presidente di #alcantara S.p.A. Andrea Boragno ha raccontato lo speciale rapporto che da anni lega l'azienda alla migliore creatività internazionale del nostro tempo.

Una collaborazione che nasce proprio dall'identificazione di Alcantara® come strumento espressivo capace di rispondere con grande versatilità alle esigenze compositive, divenendo un vero e proprio medium artistico. 

"Siamo compiaciuti di poter dire" ha affermato il Presidente di #alcantara Spa Andrea Boragno "che nel tempo questa modalità di interazione con gli artisti ha creato un circuito virtuoso per cui se inizialmente eravamo noi a proporre e invitare gli artisti a misurarsi con la versatilità e duttilità del materiale e dei nostri reparti creativi, oggi accade che siano gli artisti stessi a cercare la relazione con noi e a scegliere #alcantara come strumento espressivo per rappresentare al meglio la loro poetica. "

Attore di primo piano dell'arte italiana del XX secolo, Alberto Biasi (Padova 1937) è una delle più autorevoli figure a livello internazionale nel campo della cosiddetta #arte "programmata" o "cinetica". Omaggio al suo lavoro e alla costante ricerca di materie e materiali che ha caratterizzato sessant'anni di produzione artistica, "La materia della visione" analizza cronologicamente i passi salienti del suo lavoro e delle sue ricerche che a partire dal 1959 lo hanno visto sperimentare diversi materiali in una sua analisi estetica sempre coerente. 

L'artista racconta: "Ho utilizzato il PVC oramai in tutte le sue potenzialità. Avevo voglia di un materiale più morbido e meno plastico. La resistenza alla forte tensione cui sono sottoposte le lamelle che compongono le opere era però un limite da non sottovalutare. Da sempre conosco #alcantara e ho voluto sperimentarla. L'azienda è stata fin da subito molto disponibile mandandomi campioni e tagliandomi poi delle lamelle da provare nelle mie opere. Ho capito così che questo materiale non è solo morbido alla vista e al tatto e resistente alla tensione ma è anche "mutevole". La versatilità di questo materiale l'ho scoperta dopo aver dovuto smontare un prototipo non capendo come mai le lamelle fossero di due neri diversi: l'Alcantara "lavora" con la luce a seconda di dove la si guarda. Questo aspetto specifico della materia mi appartiene e mi piace molto.

Oltre alla collaborazione nella realizzazione della mostra Alberto Biasi. La materia della visione 1959 – 2019, quest'anno vede #alcantara impegnata direttamente nella produzione di tre mostre: la personale dello studio Formafantasma. Nervi in the Making, presentata al MAXXI di Roma e da poco conclusasi con grande successo di pubblico, l'esposizione collettiva DE CODING. #alcantara nelle Sale degli Arazzi ,in corso ancora per pochi giorni al Palazzo Reale di Milano e il progetto Nine Journeys through Time, che sarà inaugurato il prossimo luglio allo Yuz Museum di Shanghai.

Sempre a luglio aprirà le porte al pubblico la retrospettiva Chiharu Shiota. The Soul Trembles, al Mori Museum di Tokyo, dove saranno presenti alcune grandi opere realizzate in Alcantara®.